I sintomi e le cause della pericardite
Cos'è la pericardite?
La pericardite è una patologia molto più frequente di quanto si creda; dai dati in mio possesso e tabulati in oltre 11 anni di attività essa riguarda il 36% delle persone; spesso decorre asintomatica.
La pericardite è l’infiammazione del pericardio, una sottile membrana che avvolge il cuore.
Il pericardio è composto di due strati di tessuto separati da un sottilissimo strato di liquido.
L’infiammazione porta i due strati a fare attrito, causando dolore.
Essa induce un lieve aumento dello spessore delle pareti del cuore, facilmente confuso con quello conseguente a ipertensione arteriosa.
Quali sono le cause e i fattori di rischio?
La malattia si manifesta a tutte le età.
Spesso è difficile individuare la causa della malattia.
I motivi più noti sono: le malattie autoimmuni, le infezioni batteriche o virali, gli infarti, gli interventi chirurgici o i tumori.
Come si previene?
È molto difficile prevenire la pericardite acuta, ma si possono diminuire i rischi e le ricadute di quella cronica, con adeguata terapia antiinfiammatoria guidata dal medico.
Come si cura?
La maggior parte dei casi di pericardite è di lieve entità: il paziente guarisce spontaneamente, con il riposo e con una semplice terapia.
In altri casi, invece, è necessaria una terapia intensa che può comprendere farmaci e, con minore frequenza, interventi chirurgici.
La terapia ha lo scopo di diminuire il dolore e l’infiammazione, curare la causa, qualora sia stato possibile diagnosticarla, ed escludere altre complicazioni.