COME SI SVOLGE LA VISITA CARDIOLOGICA

La visita cardiologica, che svolgo nei miei ambulatori di Pavia, Voghera, Vigevano, Vercelli e Petriolo, è la visita specialistica che ha lo scopo di fornire una diagnosi per un eventuale problema cardiaco.

Si compone di tre momenti:

Ascolto del paziente

In questa prima fare acquisisco, parlando con il paziente, tutte le informazioni sul suo stile di vita (alimentazione, attività fisica o sedentarietà, fumo, bevande alcooliche, ecc.) e sulla eventuale presenza in famiglia di casi di malattie cardiache (poiché i problemi al cuore possono avere anche una predisposizione familiare e in alcuni casi persino genetica).

Organizzo questo momento come “ascolto guidato” ponendo al paziente alcune domande e analizzando le sue risposte.

Recupero della documentazione medica pregressa

Analizzo quindi tutta la documentazione portata dal paziente (essenziale per la prima visita) per conoscere in modo dettagliato la sua situazione medica: gli esami del sangue, i medicinali utilizzati, eventuali fogli di dimissione per ricoveri in ospedale e i referti di precedenti visite specialistiche o di esami eseguiti di ogni tipo (soprattutto cardiologici, vascolari, internistici, come ad esempio l’eco-addome ed endocrinologici).

Visita vera e propria

La visita comincia con l’auscultazione del cuore e prosegue con la valutazione dell’intera circolazione (cuore, braccia, gambe, collo) e la considerazione di eventuali problematiche gastro-epatiche.

Proseguo poi con la misurazione della pressione arteriosa e, se necessario, con la proposta di un successivo esame strumentale: un ecocardiogramma o un elettrocardiogramma.

elisa-ducoli-3

INFORMAZIONI SULLA VISITA

La visita cardiologica può durare da 30 minuti a un’ora circa, a seconda che comprenda o meno l’esame con l’elettrocardiogramma o l’ecocardiogramma.

Al termine della visita rilascio un referto completo, dalla cui lettura voi e il vostro medico potete avere un quadro completo di quanto emerso dall’esame clinico e strumentale.

modello_refertoIl referto è così organizzato:

i dati del paziente e la data della visita

gli eventuali dati emersi dall’elettrocardiogramma e dall’ecocardiogramma

l’anamnesi, con l’analisi dei fattori di rischio, un elenco degli eventi cardiovascolari presenti, l’indicazione dei precedenti esami strumentali e l’elenco dei ricoveri o interventi precedenti

le informazioni sulle terapie in atto

i risultati dell’esame obiettivo

le conclusioni.

Cosa portare alla visita cardiologica

In occasione della visita cardiologica il paziente deve portare con sé:

  • gli ultimi esami del sangue
  • i referti delle ultime visite specialistiche
  • le scatole o i talloncini (non foglietti illustrativi) dei medicinali che sta assumendo
  • i referti delle eventuali ultime dimissioni da cliniche o ospedali

Tempi d’attesa

I tempi d’attesa per una visita presso i miei studi sono di 1 settimana.

Ecco l’elenco degli studi in cui ricevo